Aumenta l’aspettativa di vita, si innalza l’età pensionabile a 67 anni dal 2019 !

Firenze -

Aumenta l’aspettativa di vita, si innalza l’età pensionabile a 67 anni dal 2019 !

 

Così ha sentenziato l’Istat. Così coloro che siedono a Montecitorio e Palazzo Madama e che con 4 anni sei mesi e un giorno maturano il diritto a pensione, delibereranno sulle nostre vite.

 

Per chi l’avesse scordato questi sono gli effetti nefasti della cosiddetta Legge Fornero, una legge approvata in nome dell’Europa da tutte le forze politiche presenti allora in Parlamento in primo luogo PD e PDL, e non osteggiata in alcun modo dai sindacati complici CGIL CISL UIL.

 

Ma come si può a 67 anni ma anche prima, lavorare in un cantiere o alla catena di montaggio, o guidare un autobus, lavorare in una corsia di ospedale o in una casa di riposo, fare l’educatrice di un asilo nido, oppure lavorare in una cooperativa sociale.

 

C’è un tempo per tutto! In un paese dove ci sono 5 milioni di poveri, 12 milioni rinunciano a curarsi per i costi eccessivi della sanità, decine di migliaia di giovani emigrano in cerca di un lavoro che non sia pagato 5 € l’ora. Loro, invece di limare un po’ i loro privilegi non trovano di meglio che innalzare l’età pensionabile e non illudetevi: se non riusciremo a dare una sterzata al quadro politico, questa continuerà a salire all’inverosimile (della serie finchè morte non ci separi dal lavoro).

 

Nel contempo l’allungamento della vita lavorativa produrrà una riduzione dei rendimenti pensionistici, un po’ a causa della diminuzione dei coefficienti di rivalutazione, un po’ per le retribuzioni sempre più in discesa grazie anche alla precarizzazione del mercato del lavoro, voluta dal Governo Renzi e dai suoi predecessori.

 

L’unica facile cura per il paese è anziani in pensione e giovani a lavorare!

 

Noi ci stiamo provando, con tutte le nostre forze, da anni, e il 10 Novembre in occasione dello sciopero generale saremo in piazza anche per quello.

Invitiamo tutti i lavoratori, le lavoratrici, i precari, i disoccupati, i cassa integrati, i pensionati, e tutti i cittadini ad unirsi in difesa dei diritti costituzionali, per il lavoro, i diritti e la dignità di tutti/e!

 

PERCHE’ INSIEME SI PUO’ RESISTERE E ANCHE CONTRATTACARE !

 

A Firenze vi aspettiamo venerdi 10 Novembre

alle 9,30 in Piazza Indipendenza!

 

 

Firenze 25 ottobre 2017