Alla Esselunga di Novoli si potrà finalmente votare per le RSU: così ha sentenziato la Sezione Lavoro del Tribunale di Firenze.

Firenze -

Alla Esselunga di Novoli si potrà finalmente votare per le RSU: così ha sentenziato la Sezione Lavoro del Tribunale di Firenze.

 

Oggi la Sezione Lavoro del Tribunale di Firenze è intervenuta ristabilendo un minimo di democrazia nel punto vendita Esselunga di Novoli.

Per la cronaca è comunque bene ricordare la dinamica dei fatti:

o in data 13 marzo 2017 su iniziativa della Filcams –CGIL venivano indette le elezioni nel punto vendita, alle quali USB presentava una propria lista di candidati e veniva fissata la data delle elezioni per il giorno 22 aprile 2017.

o In data 19 aprile 2017 la Filcams –CGIL comunicava improvvisamente che le elezioni per le RSU erano state momentaneamente sospese.

o In data 20 aprile 2017 USB reiterava la richiesta all’Azienda per procedere invece allo svolgimento delle elezioni.

o In data 26 aprile 2017 la Filcams CGIL comunicava la volontà di non procedere al rinnovo della RSU e la stessa posizione era assunta da CISL e UIL.

A seguito di quanto sopra l’Azienda si rifiutava di fornire a USB sia l’elenco dei lavoratori (indispensabile per le elezioni) nonché la messa a disposizione di un idoneo locale.

 

Oggi a distanza di alcuni mesi la Sezione Lavoro del Tribunale di Firenze ha sentenziato l’antisindacalità del comportamento di Esselunga, ordinando alla stessa di consegnare il materiale necessario per lo svolgimento delle elezioni.. Il Tribunale ha inoltre ribadito che il ritiro del sindacato “concorrente” Filcams CGIL non può in alcun modo inficiare lo svolgimento delle elezioni stesse..

 

Cronaca a parte, la vicenda merita una riflessione politico/sindacale su quale sia il clima di democrazia nei luoghi di lavoro, e soprattutto quale sia il ruolo che svolgono alcune Organizzazioni Sindacali, che dopo essersi cucite addosso le regole per elezioni, non le rispettano, ogni qualvolta temono di perdere pezzetti di “rappresentanza”.

 

In questo paese c’è bisogno di democrazia dentro e fuori i luoghi di lavoro, e noi come USB ci batteremo sempre e comunque perché questa sia praticata effettivamente.

 

Infine un ringraziamento sincero e forte allo Studio Danilo Conte che come sempre ci ha supportato con impegno e professionalità !

 

 

 

 

 

 

 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni