Comune di Firenze: Appalto biblioteche-no alla clausola sociale

Firenze -

Si è tenuto stamani in Palazzo Vecchio un incontro con le Commissioni Lavoro e Cultura e con l’Assessore alla Cultura sul problema relativo al rinnovo dell’appalto delle Biblioteche e degli Archivi Comunali, nel tentativo di salvaguardare i posti di lavoro di oltre 70 persone che collaborano da anni, con professionalità, al funzionamento dei servizi culturali del Comune di Firenze, e che a causa della mancata indicazione della clausola sociale e del contratto di riferimento, rischiano invece il posto di lavoro.

 

L’ esito dell’incontro è stato completamente negativo, perché al di là di alcune enunciazioni, nel concreto l’Amministrazione ha deciso di procedere alla pubblicazione del Bando di appalto senza tener minimamente conto delle richieste , di norme di garanzia, avanzate dalle OO.SS. e dai lavoratori.

 

Ancora una volta non ci resta che rilevare la distanza abissale fra la politica del palazzo, e i bisogni espressi dalla gente comune.

 

E’ altresì deprimente vedere come persone elette negli organi istituzionali, non conoscano minimamente le dinamiche di un appalto, e quali rischi possono correre i lavoratori nel cambio appalto……ma che dire….... se non che tutto questo avviene in Renzi Land !!!!

 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni