Firenze: A proposito della morte di Mussa Tourey

Firenze -

Il corpo senza vita di un giovane uomo originario del Gambia, Mussa Tourey, è stato ritrovato ieri nell’Arno.

 

Di lui si erano perse le tracce circa una settimana fa, quando era sparito dal centro di accoglienza nell’empolese in cui risiedeva.

Durante il presidio in difesa dei diritti dei profughi e dei migranti, organizzato da USB, Coalizione Internazionale Sans Papiers e Migranti e dall’associazione Asahi il 3 maggio sotto la Prefettura di Firenze, alcuni amici di Mussa, preoccupati per la sua sorte, ci avevano comunicato della sua scomparsa.

 

Quando in quell’occasione siamo stati ricevuti dal vice prefetto, abbiamo riferito anche di questo evento, chiedendo di verificare che le ricerche fossero in atto e che si facesse il possibile per ritrovare il ragazzo.

 

Purtroppo ieri la triste scoperta che mette fine alle speranze di ritrovare Mussa vivo.

 

Noi saremo al fianco degli amici e familiari di Mussa e ci mobiliteremo affinché sia fatta luce su questa vicenda che non può essere velocemente archiviata come incidente: aspettiamo che siano fornite in tempi brevi risposte concrete ed esaurienti su questa tragica morte.

 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni