Firenze: Presidio lavoratori in appalto Musei Civici Fiorentini

Firenze -

I lavoratori e le lavoratrici in appalto dei Musei Civici Fiorentini nel denunciare la situazione all’interno dell’appalto di estrema precarietà in quanto la stragrande maggioranza dei lavoratori ha contratti part time che a fine mese rendono si e no 500 euro con un continuo ricambio di personale che va ben oltre il 50% come previsto dal bando di gara. Nonostante le ripetute segnalazioni all’Assessore alla Cultura e al Direttore del Settore, il committente non ha effettuato i dovuti controlli sul rispetto di quanto contenuto dal bando stesso A fronte delle mancate risposte dell’Amministrazione in merito al loro futuro occupazionale nonché alle loro condizioni di lavoro, e per rivendicare certezza salariale e continuità occupazionale, anche in relazione all’eventuale costituzione del Soggetto Unico Gestore dei Servizi Culturali .

Promuovono per Giovedi 12 Giugno alle ore 17,00 un presidio presso Palazzo Vecchio lato via dei Gondi per denunciare quanto sopra e per richiedere l’apertura di un confronto con la nuova Amministrazione Comunale.

 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni