Firenze. Sciopero e Manifestazione Educatori in appalto

Firenze -

 

Si è tenuto oggi lo sciopero degli educatori in appalto del Comune di Firenze per rivendicare la difesa del reddito dei diritti e della dignità , perché non è accettabile che a ogni cambio di appalto peggiorino le condizioni lavorative ed i diritti dei lavoratori e delle lavoratrici. Perché non è ammissibile che il loro lavoro sia considerato al pari dell’acquisto delle merci. Questi lavoratori che per altro causa della sospensione estiva non percepiscono stipendio nei mesi estivi e non possono accedere agli ammortizzatori sociali, come se nei mesi estivi non si pagassero mutui, affitti, bollette Sono lavoratori e lavoratrici esternalizzati, cioè svolgono mansioni per conto di un ente pubblico – in questo caso il Comune di Firenze – ma il loro datore di lavoro è una cooperativa. E questo significa in primo luogo salari più bassi e minori diritti. Lavoratori retribuiti si e no 7€ l’ora per un attività importante di assistenza e supporto all’infanzia.

Lavoratori vittime degli appalti al massimo ribasso, dove il ribasso è fatto unicamente sul costo del lavoro, quindi sui loro stipendi.

Oggi i lavoratori e le lavoratrici sono sfilati in corteo nel centro di Firenze fino a Palazzo Vecchio (sede del vero datore di lavoro) rivendicando a gran voce Reddito, Diritti e Dignità !

I lavoratori e le lavoratrici si sono lasciati dandosi come obbiettivo la riunificazione di tutti i lavoratori in appalto per rilanciare dal basso un forte movimento.

 

 

 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni