Fondazione Don Gnocchi Firenze

Firenze -

In relazione al verbale di accordo del 2 Luglio 2018 sottoscritto da Fondazione e CGIL CISL UIL vogliamo osservare le incongruità in esso contenute in particolare per quanto riguarda i tempi di vestizione. L’accordo cancella di fatto per quanto riguarda il personale infermieristico i 13 minuti di cambio consegne con i colleghi del turno successivo, per quanto riguarda il personale Oss i 14 minuti che vengono computati in coda all’orario di lavoro, generano sovrapposizione oraria al fine di consentire il passaggio di consegne. Di fatto il personale avrà un aumento di orario di lavoro molto superiore del quale però alla fine quello contabilizzato e “monetizzato” come orario lavorato sarà solo di 14 minuti. Per altro sarebbe opportuno che questi pochi minuti per la cosiddetta vestizione fossero contabilizzati in modo autonomo e non finissero invece in un unico contatore orario.

Crediamo altresì anche in vista del rinnovo del CIA, si provveda ad andare ad eleggere una Rappresentanza Democratica di tutti i lavoratori e lavoratrici attraverso la costituzione di una RSU.

Ma soprattutto auspichiamo che i lavoratori e le lavoratrici siano costantemente informati dell’andamento della trattativa e che prima della sottoscrizione del CIA venga effettuata una vera consultazione del personale, cosa che in passato non è mai avvenuta.

Sono anni ormai che i lavoratori della Fondazione pagano sulla loro pelle e sul loro salario scelte errate fatte dalla Dirigenza e da chi l’ha sostenuta.

 

 

Firenze 1 Agosto 2019

 

 

USB – Sanità Privata

 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni