Fondazione Don Gnocchi:UNA MONTAGNA DI BUGIE

Firenze -

UNA MONTAGNA DI BUGIE

 

C’è stato un tempo in cui vi hanno raccontato che bisognava accettare i sacrifici, che dovevate lavorare 80/90 ore in più gratis, fare meno ferie, che dovevate “partecipare” al risanamento della Fondazione per evitare il crac finanziario e per evitare i licenziamenti.

Quando vi hanno chiesto di esprimervi con il Referendum è stata messa in atto una campagna di terrorismo dicendo che non c’erano alternative.

Vi hanno fatto credere che in questo modo si sarebbero evitati problemi ben più grandi nel futuro.

ECCOCI QUA

La Fondazione Don Carlo Gnocchi Onlus ha disdettato il Contratto Nazionale. Anzi per essere precisi ha tolto la sospensione della disdetta precedente (perché anche questo non vi era stato chiarito) ed è piuttosto strano che chi ha firmato quegli accordi oggi si stupisca di quanto sta avvenendo.

USB è stato l’unico sindacato che si è opposto a quell’accordo, non solo perché tagliava diritti e salario dei lavoratori ma anche perché non dava alcuna garanzia per le prospettive.

Dietro le paole rassicuranti della Fondazione , Onlus ormai si è costituita una logica basata sul profitto, una dirigenza priva di ogni riferimento sociale.

Questa situazione ci preoccupa anche nella migliore delle ipotesi ne usciranno ulteriori e più pesanti richieste di sacrifici ai lavoratori.

E’ necessario che parta da subito la mobilitazione, che i lavoratori riprendano in mano il loro destino.

USB sarà a fianco dei lavoratori con l’informazione, la mobilitazione e la lotta.

 

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati