Palazzo Vecchio: Storie di ordinaria follia

Firenze -

 

Palazzo Vecchio: Storie di ordinaria follia !

 

Per l’arroganza dell’Amministrazione salta la sottoscrizione

del contratto decentrato

 

Oggi Venerdi 20 Febbraio, dopo l’esito favorevole del Referendum sulla pre intesa, le OO.SS. si sono presentate di fronte alla Delegazione di parte pubblica per la sottoscrizione definitiva del Contratto Decentrato.

 

E in questa sede abbiamo constatato per l’ennesima volta l’inaffidabilità di questa Amministrazione, in continuità con la precedente, che usa due pesi e due misure nel trattamento dei propri dipendenti.

 

Infatti abbiamo scoperto che non solo sono stati sottratti 600.000 € dal fondo, ma che la decorrenza del contratto stesso relativamente all’applicazione delle indennità di responsabilità, partirà per i lavoratori solo dal 1 marzo 2015, creando così un ulteriore danno economico a moltissimi lavoratori, che per altro già nel corso del 2014 non hanno percepito il salario accessorio, mentre per i titolari di Posizione Organizzativa la decorrenza è stata 1 gennaio 2015.

 

Questo comportamento denota ancora una volta in che considerazione sono tenuti dall’Amministrazione i propri collaboratori e soprattutto denota come non ci si possa fidare di Politici e Dirigenti che considerano le relazioni sindacali e gli impegni presi al pari di chiacchiere da bar che si possono in ogni momento modificare e ritrattare.

 

La scarsa serietà e l’arroganza della Parte Pubblica dimostrate questa sera hanno portato le OO.SS. a non sottoscrivere il contratto decentrato.

 

Ma non finisce qui! Se l’Amministrazione guidata dal Sindaco Nardella non tornerà sui propri passi si aprirà inevitabilmente una nuova fase di scontro e conflitto che dovrà vedere i lavoratori e le lavoratrici protagonisti in prima persona in difesa del proprio salario e dei propri diritti.

 

Perché non siamo sudditi ma cittadini, ed insieme si PUO’

 

 

 

Firenze 20 Febbraio 2015

 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni