Panorama: La lotta paga !

Firenze -

Di seguito all’assemblea dei lavoratori USB, riunitasi il 21/07/2015, dopo aver ascoltato la relazione dei propri rappresentanti sindacali sull’esito dell’incontro avuto con la direzione aziendale svoltosi in conseguenza delle iniziative di lotta dei giorni scorsi proclamate dalla nostra OOSS,

 

si comunica che

 

in questo incontro l’azienda si è dimostrata disponibile di fatto a rimuovere tutti i punti posti a base per l’indizione di uno sciopero e ha accolto in modo pressoché totale tutte le istanze poste da USB.

Le OOSS danno quindi mandato ai propri rappresentanti di revocare lo stato di agitazione.

 

Nello specifico si informano tutti i lavoratori che:

 

- Sono rientrate tutte le forzature sull’orario domenicale sia dei FT che dei PT. Si ribadisce che il PT svolge la prestazione lavorativa domenicale in modo del tutto volontario, come del tutto volontaria da ora in avanti sarà l’adesione del FT al prolungamento dell’orario di chiusura dalle 21 alle 21:30.

- Nel caso in cui il lavoratore FT si renda disponibile a lavorare fino alle 21:30 avrà diritto a svolgere la prestazione lavorativa domenicale su un turno di 5 h 30 min.

- Tutte le modifiche dell’orario del lavoratore PT che si rende disponibile devono essere concordate con il lavoratore interessato.

- Ogni spostamento dei lavoratori, anche se di breve durata, in postazioni lavorative non conformi al proprio livello di inquadramento, devono essere concordate con il lavoratore, il quale deve essere libero di decidere se aderire o meno, senza subire nessuna pressione.

- L’azienda si dichiara disponibile ad aprire un tavolo di confronto con USB su tutte le tematiche inerenti l’organizzazione del lavoro nel nostro punto vendita.

- L’azienda accoglie in modo parziale la richiesta di USB sul blocco della Solidarietà, aumentando di fatto in maniera consistente le settimane di interruzione già programmate.

- Tuttavia USB rimane fortemente contraria ad alcune decisioni aziendali, nello specifico si fa riferimento all’utilizzo di Capi Reparto provenienti da altre sedi fuori regione, utilizzati durante uno sciopero; atteggiamento ritenuto dalle scriventi fortemente ANTISINDACALE. Pertanto, nel rispetto della propria natura vertenziale, le OOSS hanno già dato mandato all’ufficio legale di valutare eventuali contestazioni.

USB ringrazia tutti i lavoratori che aderendo in modo massiccio alle nostre iniziative di lotta hanno determinato quanto sopra esposto e cioè di fatto una vittoria su tutti i fronti.

Sempre più certi della giustezza di una linea politica improntata sulla velocità di iniziativa sindacale, rimaniamo convinti che per evitare che una falla non diventi una crepa insanabile, debba essere immediatamente tamponata.

Infine invitiamo tutti i lavoratori a confrontarsi con i nostri rappresentanti sindacali al primo insorgere di problemi.

Perché per noi, il problema di un solo dipendente è il problema di tutti.

 

 

UNITI NELLA LOTTA SI VINCE

 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni