Premio di risultato ai Dirigenti, produttività ai dipendenti. Qualcosa non torna, ma soprattutto ci vorrebbe un po' di equità !

Firenze -

Premio di risultato ai Dirigenti, produttività ai dipendenti.

Qualcosa non torna, ma soprattutto ci vorrebbe un po’ di equità !

Ormai da alcuni anni assistiamo alla continua decurtazione del fondo per il premio di produttività dei dipendenti di Palazzo Vecchio, senza dimenticare che nel 2012 non abbiamo preso un centesimo, per il 2014 ci sarebbero 20 € medi a testa e per il 2015 circa 200 – 250 € medi pro capite. La stessa cosa invece non accade per i Dirigenti i quali hanno tranquillamente percepito il premio di risultato per il 2012, per il 2013 e si apprestano a percepirlo anche per gli anni successivi, e non si tratta di bruscolini in quanto le somme erogate sono tutte a tre zeri e qualche volta anche a quattro zeri. Per la cronaca vogliamo qui ricordare che il premio di risultato viene erogato sulla base del raggiungimento degli obbiettivi programmati, e pertanto questo merita una riflessione: ma i Dirigenti raggiungono gli obbiettivi da soli ? Cioè per fare alcuni esempi di massima sarebbe come dire che i Dirigenti dell’Istruzione ogni mattina “da soli” aprono gli asili nido e le scuole dell’infanzia e ne curano il buon andamento, oppure che i Dirigenti dei Servizi Sociali ogni giorno curano i rapporti con gli utenti nei centri sociali e curano l’assistenza domiciliare, oppure che i Dirigenti della Polizia Municipale ogni giorno curano la viabilità cittadina…..e potremmo continuare all’infinito con le varie direzioni in cui è diviso l’Ente. Dal risultato economico finale paradossalmente le cose sembrerebbero andare così, e potrebbe sembrare che tutti gli altri cioè i circa 4.000 uomini e donne che ogni giorno invece garantiscono il buon andamento dei servizi e garantiscono quel po’ di welfare che rimane in questa città, siano lì per caso. Dopo questo passaggio qualche “intelligenza” ci accuserà di una cosa che oggi va molto di moda quando non si hanno argomenti per ribattere, ci accuserà di “populismo” e ci ricorderà che il Comune di Firenze è stato oggetto di una ispezione da parte del MEF e che la Corte dei Conti ha in corso una procedura contro l’Ente. Ma vi rispondiamo in anticipo, è dal 2010 che ci portate avanti con questa storia, e nel frattempo coloro che vengono retribuiti con il premio di risultato perché hanno raggiunto gli obbiettivi cosa hanno fatto? Hanno tergiversato addossando le responsabilità ai loro predecessori. Ed oggi eccoci qua, con i dipendenti che mandano avanti i servizi con qualche spicciolo e coloro che li dirigono con migliaia di euro di indennità di risultato! Pur ribadendo come abbiamo sempre sostenuto la validità e la correttezza dei contratti sottoscritti nel tempo, vogliamo ricordare che il Fondo non lo costituiscono né i dipendenti né le Organizzazioni Sindacali bensì la Delegazione di parte pubblica……

Chiediamo pertanto al Sindaco e alla Delegazione Trattante, formalizzando quanto già verbalmente comunicato in sede di trattativa, di procedere a trasferire una quota parte del fondo della Dirigenza al fondo del personale del Comparto, questa operazione che non impoverirà certo la Dirigenza darà un po’ di risorse al resto del personale e forse anche se non si tratta di “equità” riuscirà un po’ a ristabilire un clima di convivenza migliore all’interno dell’Ente. E non ci rispondete nel solito modo, che non è possibile farlo, arroccandovi ancora una volta nei “vostri privilegi”, perchè dove hanno voluto farlo lo hanno fatto (CCDI 2013 della Regione Emilia Romagna).

Firenze 12 giugno 2016

 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni