Solidarietà e appoggio ai lavoratori della Richard Ginori di Seste Fiorentino

Firenze -

Con molta preoccupazione apprendiamo la notizia degli 87 esuberi che pesano sulle teste dei lavoratori e delle lavoratrici della Richard Ginori, storica manifattura di porcellane di Sesto Fiorentino.

 

L'azienda fu salvata dal fallimento nel 2013 dal gruppo Kering che tuttavia ha annunciato qualche giorno fa la volontà di procedere con 87 licenziamenti nell'arco di tre anni.

 

Ancora una volta il prezzo più alto della 'ragion di mercato' lo pagano i lavoratori, che però non sono rimasti a guardare ed hanno subito proclamato due giorni di sciopero.

 

Esprimiamo tutta la nostra solidarietà a chi lotta per il proprio futuro e per la giustizia sociale contro le logiche del mercato che sempre più non tengono in considerazione diritti e dignità di chi lavora.

 

 

 

 

 

Firenze, 25 novembre 2016

 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni