Toscana Aeroporti rifiuta l'assemblea in orario di lavoro all'aeroporto di Pisa.

Firenze -

Comunicato Stampa

 

 

 

 

Toscana Aeroporti rifiuta l'assemblea in orario di lavoro all'aeroporto di Pisa.

 

 

USB conferma le assemblee l'8 febbraio prossimo a Pisa e Firenze contro una scelta sbagliata.

 

 

Durante la riunione che si è tenuta oggi con Toscana Aeroporti sulla vertenza della cessione del ramo Handling e l'appalto all'esterno del servizio Security, l'Azienda ci ha informato della decisione di non concedere l'assemblea in orario di lavoro solo per i lavoratori dell'aeroporto di Pisa l'8 febbraio prossimo.

 

Questa non è solo una scelta sbagliata, dato che USB è ormai un sindacato altamente rappresentativo sia a Firenze che a Pisa, ma del tutto incomprensibile in quanto impedisce il confronto tra sindacato e lavoratori proprio in un momento assai delicato di una vertenza che tocca il futuro di centinaia di dipendenti.

 

Una logica che vorrebbe tenere a distanza le trattative da coloro che alla fine subiranno poi gli effetti delle decisioni e degli accordi che saranno assunti in queste sedi; logica che non ci appartiene e che USB rifiuta nettamente.

 

Per USB il confronto con i lavoratori è l'asse portante di qualunque vertenza, più che mai in una situazione complicata e difficile come quella in atto in Toscana Aeroporti.

 

Per questo motivo, abbiamo deciso di confermare le assemblee già convocate in ampio anticipo per giovedì 8 febbraio dalle 10.30 alle 12.30 a Pisa e dalle 16.00 alle 18.00 a Firenze, invitando tutti i lavoratori Pisani e Fiorentini alla massima partecipazione e a dare un segnale di partecipazione a questa dirigenza.

 

6 febbraio 2018

 

 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni