Ultime da Palazzo Vecchio

Firenze -

Ultime da Palazzo Vecchio:

Venerdi scorso il nostro datore di lavoro pro-tempore ,il Sindaco Nardella in una conferenza stampa svoltasi in pompa magna a poche ore dall’inizio della Leopolda ha annunciato che procederà ad una serie di tagli (ma sarà vero?) al numero dei Dirigenti e delle Posizioni Organizzative, mentre non ha potuto annunciare tagli al resto del personale. Anche perché dopo la disapplicazione del Contratto Decentrato non ci sarebbe molto da tagliare visto che le retribuzioni sono ormai solo quelle previste dal tabellare del Contratto Nazionale che al momento ha ancora valenza.

Ma al di là delle “annunciazioni” il Sindaco non ha dedicato una sola parola sulla tragica situazione in cui versano circa 3.500 dipendenti, sui quali sta per abbattersi la spada di Damocle. Infatti dal 1 gennaio 2015, se non ci sarà un intervento serio e diretto da parte della parte politica e dei Dirigenti preposti, inizierà l’opera di recupero coatto delle somme percepite in funzione di attività lavorative effettivamente svolte e previste contrattualmente.

Così come non ha speso una sola parola sulla situazione e la trattativa relativa al Contratto Decentrato che doveva concludersi entro il 31 Ottobre e della quale abbiamo perso le tracce.

Non sarà che l’attuale Amministrazione comincerà a raccontarci la solita storiella che la colpa è dei loro predecessori ????

Ma a parte le battute e le “oscure regie” sempre presenti in Palazzo Vecchio, la situazione dei dipendenti è ogni giorno più grave per la mancanza di risposte su tutti i fronti.

Martedi 28 ottobre si terrà la riunione del Coordinamento della RSU e in quella sede dovranno essere adottate tutte le misure e le forme di mobilitazione miranti a dare una scossa forte al palazzo, perché il tempo è ormai definitivamente scaduto.

Firenze 25 Ottobre 2014

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni