PRESIDIO 25 GIUGNO DIFESA 194! Servizio IVG a Borgo San Lorenzo

Firenze -

Lunedì 10 giugno, la Direzione aziendale dell’ASL 10 di Firenze, con un comunicato stampa, ha annunciato la chiusura del servizio di Interruzione Volontaria di Gravidanza dell’ospedale di Borgo San Lorenzo con l’accorpamento dello stesso presso lo IOT di Firenze. Nessuno era a conoscenza di tale decisione aziendale, ne le donne del Mugello, ne le operatrici del servizio, a quanto pare nemmeno gli amministratori locali. La diffusione della notizia ha subito suscitato una forte reazione su quel territorio e messo in moto una lotta per difendere il servizio territoriale e con esso il diritto delle donne all'applicazione della 194.

 

Per sostenere la necessità di mantenere un presidio territoriale senza il quale le donne del Mugello vedono messo a rischio il proprio diritto alla salute e considerato che la vicenda di Borgo San Lorenzo rappresenta un esempio di quello che è un processo più generale di messa in discussione della legge 194 è stato costituito il "coordinamentodifesa194" che, nel giro di pochi giorni, ha avuto numerosissime adesioni di soggetti collettivi e adesioni individuali, e che ha messo in moto una serie di iniziative per difendere il servizio IVG di Borgo San Lorenzo e con esso un diritto sancito da una legge dello Stato.

 

Martedì 25 giugno

 

PRESIDIO

“DIFENDIAMO LA 194!”

 

DALLE ORE 16:00 - VIA CAVOUR, 4

 

in occasione della seduta del Consiglio Regionale e a sostegno della discussione in Aula di una interrogazione urgente in difesa del mantenimento del servizio IVG a Borgo. Chiediamo a tutte le donne e a tutti gli uomini, alle associazioni, ai soggetti politici, sociali e le organizzazioni sindacali di sostenere questa battaglia con la loro presenza al presidio del 25 giugno.

 

 

Il coordinamentodifesa194

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni